Magnatela 'na pastiera!

La pastiera è disponibile tutto l'anno da De Santis Santa Croce!

pastiera de santis santa croce

Magnatela ‘na pastiera, da noi è disponibile tutto l’anno!

La pastiera napoletana è uno dei dolci più amati da italiani e non, ma perché aspettare le festività per mangiarla? Da noi viene realizzata tutto l’anno!

Le origini

A quanto pare la pastiera affonda le sue radici nel mito. La leggenda narra che la magnifica sirena Partenope aveva trovato dimora nel golfo di Napoli dove si dilettava con i suoi canti melodiosi. Per ringraziarla si celebrava in misterioso culto che consisteva nel portare alla creatura fantastica sette doni: la farina, simbolo di ricchezza, la ricotta simbolo di abbondanza, le uova, un chiaro richiamo alla fertilità, il grano cotto nel latte, per celebrare la fusione del mondo animale con quello vegetale, le spezie, i fiori di arancio e lo zucchero per omaggiare i “dolci” canti della sirena. Partenope gradì a tal punto i doni offerti che li mescolò fra di loro per creare questo dolce unico.

Un bel giorno in un convento…

Un’altra leggenda (sicuramente con più fondamenti storici) narra che la pastiera fu inventata in un monastero a San Gregorio Armeno nel XVI secolo. Una suora di cui non viene ricordato il nome, sperimentando in cucina, unì gli ingredienti tipici del cristianesimo (come uova, farina, grano) con le spezie orientali e i fiori di arancio del giardino conventuale. Il risultato fu un successo. Le pastiere venivano distribuite a tutti i nobili del regno e come racconta la scrittrice e gastronoma Loredana Limone: “dalla porta del convento fuoriusciva una scia di profumo che s’insinuava nei vicoli intorno e, spandendosi nei bassi, dava consolazione alla povera gente per la quale quell’aroma paradisiaco era la testimonianza della presenza del Signore”.

La regina che non sorrideva mai

Un’ultima storia, forse la più conosciuta sulla nascita della pastiera napoletana, riguarda la regina dal carattere cupo e malinconico Maria Teresa d’Austria, moglie del re Ferdinando II di Borbone. Il sovrano era molto goloso e durante le festività pasquali convinse la moglie ad assaggiare una fetta di pastiera napoletana. Bastò un primo morso per trasformare il suo solito broncio in un luminoso sorriso dovuto alla bontà e la dolcezza del dessert. Da qui nasce il modo di dire “magnatela ‘na risata” che noi trasformiamo a buon diritto “magnatela ‘na pastiera“!

pastiera de santis santa croce

La nostra ricetta

Le nostre pastiere vengono realizzate tutto l’anno con ingredienti ricercati e laddove possibile con materie prime a km 0 come la ricotta di pecora DOP prodotta in un caseificio laziale. Non può mancare la nostra amata frolla e il grano lavorato direttamente nel nostro laboratorio e utilizzato intero, come ricetta originale comanda. Utilizziamo fiori di arancio siciliani per poter dare un profumo unico e irripetibile.

Ordinate le pastiere chiamandoci al numero 06 7030 1912, potete ritirarle in sede o le portiamo noi nelle vostre abitazioni tramite il servizio di catering!

⏰ I nostri orari, anche per la domenica, saranno dalle 05:30 alle 21:00.

📍Vi aspettiamo nel nostro locale in Via di S. Croce in Gerusalemme 17/21, 00185 Roma!